Cerca nel blog

domenica 5 maggio 2013

Terminale: sensors


Di recente ho cambiato portatile e sono passato ad un bellissimo e assai performante ultrabook Samsung NP530U3C-A08IT che, devo proprio dirlo, mi sta veramente entusiasmando. Sarebbe troppo facile dire soltanto i lati positivi del nuovo giocattolino e quindi devo confessare che la durata della batteria, insieme al surriscaldamento, sono due aspetti che non mi hanno soddisfatto al 100%. 
Per tenere sotto controllo la cpu ho scelto un tool da usare direttamente da terminale (mi è sembrato onesto non appesantirlo troppo per avere grafici o visualizzazioni più ricercate). Si tratta di Lm-Sensors e lo ho testato su Ubuntu 12.04, 12.10 e 13.04. 
Essendo già disponibile di default nella maggior parte delle distribuzioni Linux, direttamente da terminale, digitiamo il comando: 
sudo apt-get install lm-sensors 
a questo punto facciamo fare la scansione dell'hardware (alle domande che pone io ho risposto di sì a tutte) e per farlo digitiamo: 
sudo sensors-detect 
Lm-sensors è adesso pronto per essere interrogato. Con questo pacchetto è possibile monitorare lo stato del nostro hardware (temperatura, tensione e sensori di velocità della ventola). Per consultare i valori è sufficiente dare il comando: 
sensors 
La scoperta del tool l'ho fatta dal sito LFFL ed anche l'acquisto dell'ultrabook l'ho ponderato valutando le proposte che fanno nell'apposita sezione.